LETTERA APERTA AL MINISTRO BUSSETTI DELLE ASSOCIAZIONI FONAGS – A DIFESA DEL DIRITTO ALLO STUDIO DI TUTTI I BAMBINI/E

Lettera approvata dalle Associazioni nazionali CGD, AGE,AGEDO,CARE,F.A.E.S. e A.Ge.Sc. nella riunione del Forum Nazionale Genitori della Scuola ( FONAGS) del 15 ottobre.

Le scriventi Associazioni nazionali, presenti nel Fonags, venute a conoscenza di quanto accaduto in questo ultimo periodo nel Comune di Lodi e in altre situazioni che vanno a negare il diritto allo studio, hanno ritenuto necessario rivolgersi a Lei, Signor Ministro, per esprimerLe alcune considerazioni e richiedere un Suo intervento.

I provvedimenti, adottati da varie Istituzioni, portano allo stesso risultato : una profonda discriminazione tra bambini.

Infatti, nel caso di Lodi, i piccoli si trovano ad essere relegati, per macchinose ed inique richieste,  in classi ghetto, umiliati e separati dai compagni, in momenti essenziali della vita scolastica quali mensa e trasporti.

A Lei, Signor Ministro, non può sfuggire l’importanza fondamentale, sul piano educativo, della condivisione del cibo con i propri compagni: non un momento assistenziale, non in spazi separati e con alimenti diversi. Si incrementano così differenze e ingiustizie, con gravi conseguenze anche per gli alunni ‘privilegiati’ in quanto si costruiscono e rinforzano stereotipi, senso di estraneità e indifferenza.

Noi ,come genitori di associazioni che vogliono operare nell’interesse di tutti i minori, che credono in una scuola inclusiva ,vero campo aperto di confronto, non possiamo e non vogliamo rimanere insensibili  ed in silenzio di fronte ad ingiustizie sociali che danneggiano bambine e bambini che  vivono nel nostro Paese. L’Italia ha una storia diversa e la nostra Costituzione ci insegna altro.

La Convenzione ONU sui diritti dell’infanzia, ratificata  dall’Italia con la legge 176/91, prevede il diritto di uguale istruzione per tutte/i i bambini che vivono nel nostro Paese e conferma così il principio che la convivenza civile non può passare attraverso la separazione, la privazione, la ghettizzazione. Queste non possono che preparare l’insuccesso, l’estraneità, il senso di rifiuto.

Per tutto ciò, contiamo sul Suo intervento, Signor Ministro. Ci aspettiamo una presa di posizione che riporti le Istruzioni pubbliche e il Ministero che Lei rappresenta nel giusto ruolo di garanzia contro ogni ingiustizia e discriminazione, tanto più insopportabile nelle circostanze indicate.

Auspichiamo anche che sia attuato un necessario coordinamento istituzionale. Le Associazioni aderenti al Fonags si impegnano fin da ora a proporLe un focus attento sui temi vasti del diritto allo studio anche per formulare proposte in tal senso.

Roma, 15 ottobre 2018

Firmato : CGD, AGE,AGEDO,CARE,F.A.E.S. e A.Ge.Sc.

Tagged with:    

About the author /


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Notizie dai CGD locali

RIFLESSIONI DI FRANCO LORENZONI PER SALTAMURI SU : IUS SCHOLAE
Posted in: Attività Cgd Locali

E’ approdato ieri alla Camera lo Ius Scholae, una legge molto moderata sulla cittadinanza ai figli di famiglie immigrate, che può tuttavia aprire il varco al diritto inalienabile di ragazze e ragazzi di ogni provenienza a sentirsi di casa in Italia. Nonostante i limiti della proposta dell’onorevole Brescia, dobbiamo mobilitarci di nuovo perché entro questa […]

Read More

Flickr

    Contatti CGD

    Il Coordinamento Genitori Democratici è una ONLUS fondata nel 1976 da Marisa Musu e Gianni Rodari sull'onda dei movimenti di partecipazione e di rinnovamento democratico delle istituzioni tradizionali. Trovate maggiori informazioni in CHI SIAMO

    %d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: