L’Evidenziatore di Maurizio Parodi

parodi

Gli studenti astratti

Lo studente è posto al centro dell’azione educativa in tutti i suoi aspetti: cognitivi, affettivi, relazionali, corporei, estetici, etici, spirituali, religiosi. In questa prospettiva, i docenti dovranno pensare e realizzare i loro progetti educativi e didattici non per individui astratti, ma per persone che vivono qui e ora, che sollevano precise domande esistenziali, che vanno alla ricerca di orizzonti di significato.” Indicazioni nazionali.

Si fa un gran parlare pedagogico di identità e diversità, ma come funziona la didattica “reale”? L’insegnante propone uno stesso stimolo (indifferenziato) non a un gruppo di persone, ma ai singoli (indifferenziati) studenti ai quali contemporaneamente si rivolge. Ciascuno è considerato per sé, non in quanto parte del tutto, e come tale deve operare, dimostrando il proprio valore (che sarà oggetto di valutazione individuale), in rapporto (di opposizione) agli altri. Ci si rivolge alla classe come fosse un’entità unica (indifferenziata) e non l’incontro-scontro di identità irriducibili, considerando i ragazzi e gli universi che in loro sono compresi, così come l’intricatissima rete di relazioni nella quale sono profondamente immersi, e talvolta irretiti, come un soggetto, o peggio, un oggetto collettivo anonimo e uniforme, “mentre – ci ricorda Danilo Dolci – perfino ogni fiocco di neve e, ben oltre, ogni organismo, ogni senno è necessariamente diverso da un altro”.

28 aprile 2015

 

Notizie dai CGD locali

RIFLESSIONI DI FRANCO LORENZONI PER SALTAMURI SU : IUS SCHOLAE
Posted in: Attività Cgd Locali

E’ approdato ieri alla Camera lo Ius Scholae, una legge molto moderata sulla cittadinanza ai figli di famiglie immigrate, che può tuttavia aprire il varco al diritto inalienabile di ragazze e ragazzi di ogni provenienza a sentirsi di casa in Italia. Nonostante i limiti della proposta dell’onorevole Brescia, dobbiamo mobilitarci di nuovo perché entro questa […]

Read More

Flickr

    Contatti CGD

    Il Coordinamento Genitori Democratici è una ONLUS fondata nel 1976 da Marisa Musu e Gianni Rodari sull'onda dei movimenti di partecipazione e di rinnovamento democratico delle istituzioni tradizionali. Trovate maggiori informazioni in CHI SIAMO

    %d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: