Sud: Grasso, al centro agenda infanzia e risorse contro diseguaglianze

 

277-0-42599_lavoro minorile

06 Giugno 2014 – 10:20

E ai ragazzi un appello: ”Servono ali robuste per continuare a sognare ma solo cosi’ si puo’ rendere migliore questo straordinario Paese”+++. . (ASCA) – Roma, 6 giu 2014 – ”Oggi e’ piu’ che mai urgente approvare misure contro la poverta’ infantile e le disuguaglianze. Occorre mettere al centro dell’agenda il tema dell’infanzia e degli investimenti necessari affinche’ a tutti sia data la possibilita’ di crescere uguali. E sono sicuro che la ministra Lanzetta, che tutti ricordiamo sindaco coraggiosissima in una realta’ difficile, sapra’ affrontare questi temi con decisione e con fermezza”. Lo ha detto il presidente del Senato, Pietro Grasso in occasione della Conferenza nazionale ”Crescere al Sud” promossa da Save the Children e dalla Fondazione con il Sud in corso a Palazzo Madama. ”Molti, troppi, bambini e ragazzi vivono in condizioni di poverta’ in territori densi di criminalita’, dove la disoccupazione e il degrado urbano sono dilaganti, e dove l’abbandono e la dispersione scolastica impediscono di fatto qualsiasi prospettiva per il futuro – punta il dito la seconda carica dello Stato -. Non siamo piu’ di fronte ad un ‘disagio sociale’; dobbiamo parlare di una vera e propria ‘questione sociale’ da porre al centro dell’attenzione e dell’azione pubblica”. ”Se esistesse un solo dovere per una democrazia evoluta – sono ancora parole del presidente del Senato – questo consisterebbe nel saper offrire a ciascun suo figlio uguali opportunita’ di crescere, studiare, migliorarsi. Le conseguenze di una mancata protezione e promozione del benessere infantile sono pesantissime. Sappiamo bene che le ripercussioni possono andare dalla compromissione di un corretto sviluppo cognitivo a risultati scolastici scarsi; da aspettative e competenze ridotte a bassi livelli di produttivita’ e reddito; da alti tassi di disoccupazione a una maggior dipendenza dallo stato sociale; dalla diffusione di comportamenti antisociali al coinvolgimento in attivita’ criminali, alla maggiore probabilita’ di abuso di stupefacenti e di alcool”. E’ per questo motivo, prosegue Grasso, che ”oggi e’ piu’ che mai urgente approvare misure contro la poverta’ infantile e le disuguaglianze. Sono certo che attraverso il sostegno alle famiglie si possano realizzare progetti efficaci e sostenibili per l’infanzia e l’adolescenza. Le Istituzioni dovranno necessariamente prevedere politiche che facilitino l’ingresso nel lavoro; l’accesso garantito a servizi di qualita’ a prezzi accessibili; investire in istruzione ed educazione per dare a tutti uguali opportunita’; politiche edilizie e urbanistiche a dimensione di bambino”. ”La spesa pubblica, soprattutto quella destinata ai minori, non e’ un costo ma un investimento fondamentale che ‘paga’ sia in termini di tutela di diritti che in un’ottica di razionalizzazione e risparmio per il futuro – mette in rilievo Grasso -. E’ in questa direzione che occorre pertanto rimodulare gli obiettivi delle politiche sociali del nostro Paese, lo Stato deve impegnare il massimo delle risorse disponibili per tutelare la vita e il sano sviluppo dei bambini e dei ragazzi”. Il presidente del Senato ha poi concluso il suo intervento rivolgendo un appello ai ragazzi presenti numerosi all’appuntamento, incitandoli a non rinunciare alle proprie ambizioni e a porsi obiettivi alti per il proprio futuro. ”Servono ali robuste per continuare a sognare, ma solo cosi’ potremo sperare di rendere migliore questo nostro straordinario Paese”. njb

 

About the author /


Flickr

    Contatti CGD

    Il Coordinamento Genitori Democratici è una ONLUS fondata nel 1976 da Marisa Musu e Gianni Rodari sull'onda dei movimenti di partecipazione e di rinnovamento democratico delle istituzioni tradizionali. Trovate maggiori informazioni in CHI SIAMO

    %d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: