COMUNICATO STAMPA: UN ALTRO CASO DI BULLISMO SU CUI RIFLETTERE…

bullismo 2

La cronaca è sempre più dolorosa e desolante sui casi di bullismo che colpiscono i giovani fino a determinare gesti estremi; ieri ha riguardato una adolescente di Pordenone.

Il CGD, nel fare proprie le parole del Presidente del Senato Grasso, ritiene che, oggi più che mai, occorre consolidare quel patto di corresponsabilità educativa  tra operatori della scuola  e genitori per informare , educare , prevenire e determinare quel clima di inclusione, solidarietà e collaborazione che deve essere alla base di una comunità educante.

Ma, nel contempo, crede che occorra accelerare l’iter legislativo di quel disegno di legge in discussione in Parlamento sul “cyber-bullismo” , che può essere uno strumento importante per prevenire una modalità sempre più attuale di diffusione del fenomeno del  bullismo – anche omofobico –   attraverso l’uso improprio dei social network, dei cellulari e,  in generale, della rete.

Il CGD si stringe alla famiglia della ragazza, a tutta la comunità educante e ai cittadini di Pordenone affinché si possa recuperare un clima di serena convivenza; alla ragazza auguriamo un rapido miglioramento in modo che possa ritrovare, prima possibile, quella tranquillità che le è senz’altro dovuta.

Roma 19 gennaio 2015

COORDINAMENTO GENITORI DEMOCRATICI NAZIONALE

COORDINAMENTO GENITORI DEMOCRATICI PORDENONE

 

 

 

About the author /


Notizie dai CGD locali

RIFLESSIONI DI FRANCO LORENZONI PER SALTAMURI SU : IUS SCHOLAE
Posted in: Attività Cgd Locali

E’ approdato ieri alla Camera lo Ius Scholae, una legge molto moderata sulla cittadinanza ai figli di famiglie immigrate, che può tuttavia aprire il varco al diritto inalienabile di ragazze e ragazzi di ogni provenienza a sentirsi di casa in Italia. Nonostante i limiti della proposta dell’onorevole Brescia, dobbiamo mobilitarci di nuovo perché entro questa […]

Read More

Flickr

    Contatti CGD

    Il Coordinamento Genitori Democratici è una ONLUS fondata nel 1976 da Marisa Musu e Gianni Rodari sull'onda dei movimenti di partecipazione e di rinnovamento democratico delle istituzioni tradizionali. Trovate maggiori informazioni in CHI SIAMO

    %d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: