Educazione all’affettività e alla parità di genere

COMUNICATO STAMPA

Il Coordinamento Genitori Democratici CGD Roma, esprime assoluta contrarietà e profonda preoccupazione verso il tentativo diffuso, da parte di organizzazioni cattoliche e non, di mistificare il legittimo percorso formativo sull’educazione all’affettività e all’educazione alla parità di genere in via di definizione a livello legislativo e istituzionale.

Il terrorismo in atto a proposito di episodi gravissimi di applicazione della cosiddetta teoria del gender, peraltro mai effettivamente dimostrata nella sua reale esistenza, non trova riscontro alcuno nella realtà, poiché tali “supposti” eventi non sono mai stati realmente circostanziati.

Resta invece inaccettabile l’idea che non si assuma come certa la legittimità di contrasto di fenomeni come il femminicidio o l’omofobia attraverso percorsi scientifici, pedagogici e istituzionali che non hanno assolutamente l’obiettivo di sminuire il valore della famiglia tradizionale ma, casomai, di affermare che tutte le forme di aggregazione familiare e  di relazione affettiva, hanno pari dignità e debbono poter essere vissute senza prevaricazioni o traumi.

Principi, ci onoriamo di ricordare, che sono alla base della convivenza civile, del rispetto di ognuno e di tutti e contro ogni forma di discriminazione anche strisciante omofoba e non.

Riteniamo altresì gravissimo, che alcuni Dirigenti Scolastici di Roma abbiano ritenuto di dover emanare circolari contenenti notizie tendenziose e soprattutto allarmistiche di percorsi che nulla hanno a che vedere con quanto descritto e, in relazione a questo ultimo aspetto, ci riserviamo il diritto di valutare se richiedere l’intervento dell’Ufficio scolastico regionale di competenza e del MIUR.

19 giugno 2015

COORDINAMENTO GENITORI DEMOCRATICI CGD Roma

About the author /


Notizie dai CGD locali

Flickr

    %d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: