Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca

Forum nazionale delle Associazioni dei Genitori della Scuola

COMUNICATO STAMPA

 IL FORUM DELLE ASSOCIAZIONI DEI GENITORI INCONTRA, INSIEME AGLI STUDENTI, IL MINISTRO MARIA CHIARA CARROZZA.

“Digitale nella scuola. Gradualità non è un rinviare senza una prospettiva, ma preparare un cambiamento”

 Insieme ai rappresentanti delle associazioni e delle consulte studentesche, quest’oggi il Forum delle Associazioni dei Genitori nella Scuola (AGe, AGeSC, CGD, Faes, Moige) ha incontrato il ministro dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca Maria Chiara Carrozza: un incontro in piena estate, al lavoro insieme per approfondire i temi del processo di digitalizzazione delle scuole e dell’introduzione dell’e-book.

Il percorso dalla carta al digitale è lungo, e non si esaurisce nella sola sostituzione di uno strumento con l’altro. Le associazioni dei genitori sono consapevoli della necessità e urgenza, per la scuola italiana, di innovare e introdurre ovunque, in tutto il Paese, tecnologie, linguaggi multimediali, strumenti avanzati e di qualità.

È opportuna, nel contempo, una gradualità che consenta di accompagnare efficacemente il cambiamento.

Introdurre il digitale, infatti, non si riduce alla riproduzione di testi utilizzando pc, tablet o e-book: tutto ciò, hanno ribadito le associazioni dei genitori, trasforma completamente la didattica, e richiede un forte processo di formazione dei docenti e degli adulti in genere, il più delle volte in difficoltà di fronte alle competenze dei più giovani.

Inoltre un periodo di sperimentazione, diffusa e valutata, potrà aiutare a comprendere meglio quanto il digitale trasformi le relazioni educative, i processi cognitivi e di apprendimento.

 Una gradualità, dunque, non per frenare, ma per contribuire seriamente al cambiamento: i genitori chiedono, prima di tutto,scuole sicure, coperte in tutto il Paese da connessioni veloci, e, insieme, una didattica di qualità, che sappia coinvolgere i ragazzi.

E inoltre, i genitori chiedono che l’innovazione non sia solo a spese delle famiglie, non garantite dalla riduzione del tetto di spesa per l’acquisto dei libri di testo (limite già in passato non rispettato da molte scuole).

Le associazioni dei genitori accolgono molto positivamente la decisione del Ministro di promuovere una conferenza nazionale sul tema, nella quale coinvolgere tutti i soggetti coinvolti nel processo, insieme ad esperti e studiosi.

Roma, 1 agosto 2013

 

About the author /


Notizie dai CGD locali

Flickr

    %d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: